Racconti dei volontari

15/09/2020

Sentirsi a casa, anche a distanza

Nonostante la lontananza imposta dal lockdown, i nostri volontari non hanno mai smesso di sentirsi vicini e parte delle nostre Case Ronald. Ora che sono finalmente tornati, tre di loro ci raccontano come è andata.Una grande famiglia“Nei mesi di lockdown, Casa Ronald mi è mancata tantissimo perché faceva parte della mia routine settimanale! Devo ammettere però che in quelle settimane ho sentito Casa vicina più che mai. Infatti, una delle telefonate che mi ha regalato più gioia e conforto è stata quella di Martina, referente del programma volontari di Casa Ronald Brescia. Sentire che alla Casa, alle famiglie e alla Fondazione interessava come stavo, per me ha avuto un significato davvero importante perché in quel momento ho sentito di appartenere davvero ad una grande famiglia!”

Silvia, volontaria di Casa Ronald Brescia da 1 anno e 5 mesi
Silvia volontaria

La via del cuore

“A causa del lockdown per molto tempo, non ho più potuto fare ritorno a Casa Ronald. All’inizio questa cosa è stata sconvolgente, ho avuto bisogno di un paio di settimane per metabolizzare e capire cosa stesse succedendo. Poi, ho iniziato a sentire forte la mancanza di quell’ambiente che ormai, per me, è diventato familiare ed è entrato a far parte della mia normalità. Qualche settimana dopo Tommaso, il responsabile del Programma, ha iniziato ad organizzare le riunioni con noi Volontari via zoom e, nonostante in quel periodo lavorassi 10 ore al giorno in smart working, facevo i salti mortali per esserci, perché quello era un modo per ritornare in contatto con Casa Ronald, che mi mancava molto. Quando all’inizio di luglio ho ripreso il servizio, in un primo momento ero un po’ spaesata, perché non sapevo che situazione avrei trovato, che precauzioni prendere, ma appena ho messo piede in Casa tutte le paure e le ansie sono svanite. Non nascondo che mi sono anche chiesta se fosse giusto o meno ritornare, ma il cuore mi diceva di tornare, e io per fortuna l’ho seguito!”

Tina, volontaria di Casa Ronald Firenze da 1 anno.tina volontaria

Nulla è cambiato

“Durante il periodo di lockdown mi è mancato moltissimo non poter venire a Casa Ronald Brescia, ma devo ammettere che la distanza fisica è stata lenita dai messaggi e dalle chiamate che lo staff ha fatto a noi volontari. Settimanalmente ci hanno mandato sul gruppo WhatsApp dei volontari fotografie, ci hanno raccontato quello che stava accadendo di bello e positivo in Casa, così mi sono sentito vicino nonostante la distanza! Quando sono rientrato e ho svolto il primo turno di volontariato mi sono accorto che non ho sentito il distanziamento. Una sensazione bella perché è come se i mesi di assenza non ci fossero stati… mi sono sentito a Casa!”

Ugo, volontario di Casa Ronald Brescia da 10 mesi
ugo volontaria

Condividi la storia

Rimani aggiornato sulle nostre iniziative e sui programmi in favore delle famiglie

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per ricevere newsletter*

Controlla i campi obbligatori

Rimani aggiornato sulle nostre iniziative e sui programmi in favore delle famiglie

Articoli correlati

UN POSTO CHE FA BENE AL CUORE

Racconti dei volontari

UN POSTO CHE FA BENE AL CUORE

Questo è ciò che mi dà la forza di esserci, mi riempie il cuore e mi fa star bene, perché in fondo quello che può essere un piccolo impegno per noi, invece diventa qualcosa di molto importante per chi ospitiamo

Leggi la storia
Il volontariato in Casa Ronald McDonald Brescia è di famiglia

Racconti dei volontari

Il volontariato in Casa Ronald McDonald Brescia è di famiglia

Storia di Simona e Giulia, mamma e figlia sostenitrici di Casa Ronald McDonald Brescia.

Leggi la storia
coniugare queste due professioni per un’unica causa: fare del bene

Racconti dei volontari

Una meravigliosa scoperta

Oltre al lavoro da McDonald's sono anche un’insegnante di yoga, volevo coniugare queste due professioni per un’unica causa: fare del bene.

Leggi la storia
Storia di Bruna, volontaria di Casa Ronald Roma Bellosguardo

Racconti dei volontari

Bruna, la nostra volontaria

Storia di Bruna, volontaria di Casa Ronald Roma Bellosguardo.

Leggi la storia
Le due ore più belle della settimana

Racconti dei volontari

Le due ore più belle della settimana

Storia di Piera, volontaria di Casa Ronald Firenze

Leggi la storia
Il mio appuntamento fisso

Racconti dei volontari

Il mio appuntamento fisso

Storia di Silvia, volontaria di Casa Ronald Brescia

Leggi la storia
Stare insieme aiuta

Racconti dei volontari

Stare insieme aiuta

Storia di Marilina, volontaria di Casa Ronald

Leggi la storia
La fortuna di insegnare

Racconti dei volontari

La fortuna di insegnare

Storia di Chiara, maestra di Casa Ronald

Leggi la storia
Arte di regalare un sorriso

Racconto dei volontari

L' arte di regalare un sorriso

Storia di Davide, Operatore del Sorriso di CRI Firenze

Leggi la storia
Vicino di casa, volontario per caso

Racconti dei volontari

Vicino di casa, volontario per caso

Gli antichi immaginavano il ‘caso’ come una dea tessitrice di fili. E un filo è quello che Federico ha trovato, per riannodarlo tutto fino a che...

Leggi la storia
Cintura nera di generosità

Racconti dei volontari

Cintura nera di generosità

Anche un duro come Alfredo, istruttore di karate, si intenerisce per un incontro così inatteso.

Leggi la storia
L’arte mette le differenze da parte.

Racconti dei volontari

L’arte mette le differenze da parte

Che succede a mescolare la vivacità della vita in Casa Ronald con creta, cartapesta e colori? Scopriamolo insieme a Sandro.

Leggi la storia
Volontario improvviso

Racconti dei volontari

Volontario all'improvviso

Il primo impatto lo ha subito colpito. Antonio non era preparato ma in pochi minuti ha capito e deciso.

Leggi la storia
Varcando quella soglia

Racconti dei volontari

Varcando quella soglia

Andava semplicemente a trovare un’amica, ma aprendo quella porta Elena ha trovato l’opposto di quanto si aspettava.

Leggi la storia
Mi ritorni in mente, 10 anni dopo

Racconti dei volontari

Mi ritorni in mente, 10 anni dopo

Vi capita a volte di ritrovare un pensiero sepolto nel cassetto della memoria 10 anni prima? È successo a Ivana. Ascoltiamola...

Leggi la storia
Pasquale e le casette della rinascita

Racconti dei volontari

Pasquale e le casette della rinascita

Come ogni piccola grande intuizione, quella di Pasquale avviene in un lampo, ma imprime una svolta...

Leggi la storia

Cosa puoi fare tu