Racconti dei volontari

18/07/2019

Le due ore più belle della settimana

Un nuovo inizio
Io sono Piera! Volontaria di Casa Ronald. Sono un’insegnante di italiano in pensione, sposata e senza figli. Faccio volontariato da tre anni e sono felicissima di aver fatto questa scelta. Perché sapete, quando si avvicina la pensione un po’ di paura ti viene. Cosa poter fare dopo? Il mio tempo era riempito dalla scuola e dai miei ragazzi, alcuni di loro con esperienze che potrei definire problematiche. Soffrivano molto e io ero sempre lì, pronta ad aiutarli. Per cui mi sono ripromessa che una volta andata in pensione avrei dovuto continuare a fare qualcosa.

Aiutare con il cuore
Fondazione Ronald non significa solamente dare, ma è anche tanto un ricevere. A me bastano due ore a settimana qui dentro per sentirmi davvero meglio. Quando arrivi vieni accolto con il sorriso e tu ricambi. E non importa se un giorno c’è da stirare, da sistemare la cucina o pulire gli spazi. Tutto ciò che fai è un gesto spontaneo che viene da dentro, che ti fa stare bene. La ragazza dello staff Valentina, ad esempio, ha avuto l’idea stupenda di creare queste bambole chiamate Ronaldine. Io la aiuto ad assemblarle, le riempio con l’imbottitura e le cucio, così sono pronte per essere vendute in beneficenza.

Un posto magico
Non faccio chissà cosa, ma mi basta questo per non vedere l’ora di ritornare qui anche la prossima settimana e quella dopo ancora. In un mondo in cui l’egoismo la fa da padrone, organizzazioni come questa ti fanno capire quali siano i veri problemi. Qui dimentichi tutto il resto, è un po’ come andare in palestra. Quando entri puoi essere nervoso, stanco, ma quando esci ti senti rinvigorito, un’altra persona. In Casa Ronald entrano famiglie che hanno davvero bisogno di sostegno, i loro bimbi sono malati. E quando aiuti queste persone, le vedi arricchirsi insieme a te. Vedi i loro bimbi ridere, giocare, venirti incontro. Ti si apre il cuore, ecco.

Condividi la storia

Rimani aggiornato sulle nostre iniziative e sui programmi in favore delle famiglie

Cliccando su prosegui dichiari di aver letto l’informativa di Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia
Acconsento al trattamento dei miei dati personali per ricevere comunicazioni personalizzate*

Controlla i campi obbligatori

Rimani aggiornato sulle nostre iniziative e sui programmi in favore delle famiglie

Articoli correlati

Il mio appuntamento fisso

Racconti dei volontari

Il mio appuntamento fisso

Storia di Silvia, volontaria di Casa Ronald Brescia

Leggi la storia
Stare insieme aiuta

Racconti dei volontari

Stare insieme aiuta

Storia di Marilina, volontaria di Casa Ronald

Leggi la storia
La fortuna di insegnare

Racconti dei volontari

La fortuna di insegnare

Storia di Chiara, maestra di Casa Ronald

Leggi la storia
Arte di regalare un sorriso

Racconto dei volontari

L' arte di regalare un sorriso

Storia di Davide, Operatore del Sorriso di CRI Firenze

Leggi la storia
Vicino di casa, volontario per caso

Racconti dei volontari

Vicino di casa, volontario per caso

Gli antichi immaginavano il ‘caso’ come una dea tessitrice di fili. E un filo è quello che Federico ha trovato, per riannodarlo tutto fino a che...

Leggi la storia
Cintura nera di generosità

Racconti dei volontari

Cintura nera di generosità

Anche un duro come Alfredo, istruttore di karate, si intenerisce per un incontro così inatteso.

Leggi la storia
L’arte mette le differenze da parte.

Racconti dei volontari

L’arte mette le differenze da parte

Che succede a mescolare la vivacità della vita in Casa Ronald con creta, cartapesta e colori? Scopriamolo insieme a Sandro.

Leggi la storia
Volontario improvviso

Racconti dei volontari

Volontario all'improvviso

Il primo impatto lo ha subito colpito. Antonio non era preparato ma in pochi minuti ha capito e deciso.

Leggi la storia
Varcando quella soglia

Racconti dei volontari

Varcando quella soglia

Andava semplicemente a trovare un’amica, ma aprendo quella porta Elena ha trovato l’opposto di quanto si aspettava.

Leggi la storia
Mi ritorni in mente, 10 anni dopo

Racconti dei volontari

Mi ritorni in mente, 10 anni dopo

Vi capita a volte di ritrovare un pensiero sepolto nel cassetto della memoria 10 anni prima? È successo a Ivana. Ascoltiamola...

Leggi la storia
Pasquale e le casette della rinascita

Racconti dei volontari

Pasquale e le casette della rinascita

Come ogni piccola grande intuizione, quella di Pasquale avviene in un lampo, ma imprime una svolta...

Leggi la storia

Cosa puoi fare tu